La pandemia e l’emergenza climatica ci pongono di fronte l’urgenza di un cambiamento radicale dell’economia, del modello di società, degli stili di vita: è la transizione ecologica di cui molti parlano pur intendendo cose diverse tra loro.

Ci dovrà essere una maggiore solidarietà al posto della competizione, una maggiore partecipazione consapevole, una maggiore attenzione alla cura dell’ambiente: soprattutto non c’è posto per la guerra né per le industrie militari.

Lo scorso anno abbiamo tenuto un convegno critico nei confronti dei progettati investimenti nell’industria a Torino; quest’anno vorremmo volgere in positive le proposte: abbiamo chiesto ai relatori di aiutarci ad avere dati di conoscenza per approfondire di quali progetti, di quale prospettiva abbiamo bisogno per una vera trasformazione ecologica di pace.

Il convegno si svolge nell’ambito del Festival della nonviolenza 2021

                                                          Centro Studi Sereno Regis – Torino

Sabato 23 ottobre, ore 9,30 – 12,30

a cura del Coordinamento regionale contro la proliferazione nucleare e per la firma del TPAN

Transizione ecologica = transizione di pace

Modera:

Silvia Rosa Brusin Giornalista, conduttrice del TG3 Leonardo il TG della Scienza

Relatori:

  • Marina Clerico Docente al Politecnico di Torino (dipartimento di ingegneria del Territorio, dell’Ambiente e delle Infrastrutture)
  • Edo Ronchi Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile. Già Ministro dell’Ambiente 1996/2000)
  • Fiorenzo Ferlaino Dirigente di ricerca  IRES Piemonte
  • Guido Montanari Docente di storia dell’ambiente e della città contemporanea al Politecnico di Torino. Già vicesindaco e assessore all’urbanistica della Città di Torino
  • Federico Bellono Segretario CGIL Torino

Un’agenda politica per il Disarmo e per la Pace

23 Ottobre ore 14:30 > 17:00

Nell’ambito del Festival della Nonviolenza e della Resistenza Civile e alla vigilia della Settimana ONU per il Disarmo

Centro Sereno Regis – Torino – sabato 23 ottobre 2021 ore 14.30

Appuntamento di approfondimento sulle campagne e le iniziative internazionali per un percorso di politica nonviolenta a un anno dalla fondazione della Rete Italiana Pace e Disarmo.

Con una sessione dedicata al centenario della War Resisters’ International (WRI) rappresentata in Italia dal Movimento Nonviolento.

Il Convegno verrà trasmesso in diretta streaming a questo link 

Un’agenda per il disarmo: progetto politico possibile?

Francesco Vignarca (Rete Italiana Pace e Disarmo)

Mao Valpiana (Movimento Nonviolento)

Il disarmo umanitario: nuovo paradigma per l’azione pacifista

Rosario Valastro (Vicepresidente Croce Rossa Italiana) – intervento video

Paolo Pezzati (Oxfam Italia) – intervento video

Lavorare per la pace attraverso il disarmo: le campagne in corso

Venessa Hanson (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons)

don Renato Sacco (Pax Christi Italia) – intervento video

Giuseppe Schiavello (Campagna Italiana contro Mine) – intervento video

Difendere il pianeta e combattere il cambiamento climatico: nuova frontiera di Pace

Vanessa Pallucchi (Legambiente) – intervento video

Fabio Brandoni (Legambiente)

100 anni di resistenza alla guerra

Natalia Garcia e Semih Sapmaz (War Restisters’ International) – collegati da Londra

Martina Lanza e Daniele Taurino (Movimento Nonviolento)


vedi relativo collegamento di rete

Lascia un Commento