di Livio Obert

Il 12 settembre ad Alice Superiore si sono tenuti i funerali del diacono Adriano Gillone, di 71 anni, deceduto dopo lunga malattia giovedi 10 settembre. Persona umile, sempre disponibile con tutti. Stimato per le sue attività pastorali di diaconato, impegnato in tante associazioni di volontariato, alla Caritas e in aiuto ai più poveri. Importante il suo impegno in Pax Christi, sempre al fianco del vescovo Luigi Bettazzi. L’anziano vescovo emerito ha pronunciato una semplice e toccante Omelia durante la Messa celebrata dal vescovo Edoardo Cerrato.
Nutrita la presenza di parroci e diaconi in un corollario di tanta gente commossa nel ricordo di Adriano.
Un pensiero di affetto e vicinanza alla cara moglie Loredana, profondamente scossa, e ai familiari tutti.🙏😘🌈

3 Comments

  1. don mario marchiori Rispondi

    Carissimi tutti, grazie Fausto per la comunicazione, purtroppo triste. Ho saputo soltanto questa sera, accendendo il computer, della morte di Adriano. Avrei partecipato volentieri al funerale. Lo ricordo come uomo gentile e discreto, entusiasta della sua missione e del prezioso servizio che rendeva a Mons. Bettazzi. Ogni volta che telefonavo per comunicare con Monsignore rispondeva con gentilezza e, se il vescovo era assente, ci aggiornavamo fraternamente confrontandoci sulle diverse vedute e iniziative in calendario. Sapevo della sua malattia che ha affrontato con dignità e grande speranza. Ho appena telefonato a Mons. Bettazzi per le condoglianze da far pervenire in particolare alla moglie Loredana e a tutti gli amici con i quali c’è stata entusiasta e costruttiva collaborazione. Mancherà a Monsignore e a tante persone con cui ha percorso un tratto di strada. Mi mancherà il suo “Pronto?” e la sua partecipazione, anche se saltuaria, alle serate di “Una Chiesa a più voci”. La nostra gratitudine e preghiera per lui e per la sua sposa. Un abbraccio donmario

    Grazie!
    Vogliamo, a nome di tutti, rivolgere questa preghiera a te…….
    che hai lasciato questa nostra terra e ora sei nel misterioso silenzio di Dio.
    Grazie perché la tua vita ha segnato la mia.
    Grazie per tutto quello che mi hai donato di bello e di grande.
    Grazie per i gesti e le parole che mi hai regalato.
    Grazie per il tuo amore, presente per sempre nel mio cuore.
    Grazie per la luce del tuo volto e la limpidezza del tuo sguardo.
    Grazie per tutto quello che ho potuto leggere nel profondo dei tuoi occhi.
    Grazie per i sentieri percorsi insieme, per le prove talvolta faticose e dure,
    che abbiamo potuto affrontare insieme.
    Grazie per il tuo lavoro, la tua pazienza e il tuo sapere.
    Grazie per le tue risa e le tue lacrime, la tua delicatezza.
    Grazie anche per le tue esitazioni, le paure.
    Grazie per tutti i dubbi e anche per gli sbagli.
    Tutto questo fa parte della vita. Il tuo posto è irrimediabilmente vuoto
    e la tua assenza mi fa male.
    Mi manchi oggi e mi mancherai ancor più domani…
    Dammi il coraggio di andare avanti,
    diretti verso Colui che ci attende sull’altra riva,
    là dove ora, tu e tutti i nostri cari,
    conoscete già la Pace, l’Amore e la Gioia.
    (da Christine Reinbolt)
    NELLA COMUNIONE DEI SANTI
    Ti ringraziamo Signore per i Santi
    che ci hanno accompagnato in tutti i tempi.
    Per quelli che in periodi di oscurità
    hanno tenuta accesa la lampada della fede.
    Per le anime grandi
    che ebbero visioni
    di più alta e vasta verità
    e, pur soffrendo,
    osarono comunicarle.
    Per le tante anime silenziose
    e piene di grazia,
    che, con la loro presenza hanno purificato
    e santificato il mondo.
    E continuano a purificarlo e santificarlo.
    Per coloro che abbiamo conosciuto e amato,
    che son passati dalla compagnia di questa terra
    alla più piena luce di vita con Te. Amen
    (preghiera cara a don Michele Do)

Lascia un Commento