L’Italia sta partecipando con 140 milioni di euro all’alleanza internazionale
contro il Corona Virus, finalizzata a “sviluppare, produrre e distribuire cure e
vaccini contro il virus”. Spesso si sente dire che certe scelte in Italia non si possono fare perché non ci
sono soldi e bisogna accontentarsi. Sarà proprio così o i soldi ci sono e vengono
usati in un altro modo?

I 140 milioni di euro di cui sopra ad esempio, corrispondono a quanto spende
l’Italia in due giorni per la sola manutenzione delle armi che la NATO ha in Italia.

Fondi alla Sanità, non alle armi!

Sporting the new shoes

Se poi si moltiplicano questi 70 milioni giornalieri per i 365 giorni dell’anno, ecco conosciuta la spesa annua di quanto ci costa la Nato. Nonostante questa cifra, Trump ha chiesto poco tempo fa all’Italia di aumentare il suo contributo e di portarlo a 100 milioni al giorno. L’Italia ha detto di no a tale cifra ma, per non fare brutta figura pare abbia deciso di dare, in più, un contributo annuo di 1,5 miliardi di euro.

If you can’t beat ’em, join ’em

Ora occorrerebbe riflettere sul perché di queste spese, di queste basi e di queste bombe, e se, come cittadini, possiamo/dobbiamo chiedere a viva voce e con forza di ridurre le spese militari e potenziare altri settori, soprattutto il sanitario,
perché, tra cambiamenti climatici, virus, migrazioni e altre piacevolezze, pare
che la nostra salute sarà sempre più in pericolo.

per vedere l’articolo integrale di pag. 8 de IL RISVEGLIO del 7 Maggio 2020, fai copia-incolla del seguente file:///C:/Users/utente/AppData/Local/Temp/18-Risveglio-7maggio2020-1.pdf

Elegant braided hairstyle

2 Comments

  1. Sabato 09/05/2020, 10:17

    Bravo, Gustavo! Ho letto l’articolo direttamente dal Risveglio….finalmente hanno dato la giusta evidenza a un tema importante!
    Ciao a tutti,
    Mariella Carra

  2. Sabato 09/05/2020, 15:03

    Letto articolo su Risveglio ,finalmente una cosa interessante dopo che da un mese scassa con lo stop alle messe senza fedeli .Io personalmente tra quelle di Papa Francesco e Don Davide Rossetto o Don Fabio C.ne ho seguite più del solito
    .E poi vogliamo per una volta seguire le regole.Come Mariella condivido quello che hai scritto e come Fausto la metto su Facebook giusto per diffondere. Veramente avrei evidenziato anche le tangenti e la corruzione che generano il traffico delle armi .Cerchero’di seguire il dibattito in streaming del 13 maggio
    Un abbraccio
    Livio Obert

Lascia un Commento